Se avete deciso di andare una domenica ad arrostire un pò di carne in un’area pic-nic, se siete uno scout o semplicemente se volete accendere il fuoco nel camino della vostra casa, sicuramente vi risulterà utile sapere come accendere velocemente un fuoco.

Per chi non è pratico di attività di campeggio, è utile sapere che la velocità dell’accensione dipende esclusivamente dalla scelta dell’ “esca” (ovvero il materiale che si usa per accendere la fiammella iniziale) e dalla pazienza di sistemare correttamente la prima legna. Perdere un pò di tempo prima di iniziare, vi permetterà di non perdere molto più tempo dopo.

Per quanto riguarda la scelta dell’esca solitamente a casa si utilizza l’accendi-fuoco (preparati facilmente infiammabili che si vendono in tutti negozi); ma se non avete a portata di mano questi, non c’è problema perchè potrete utilizzare, con lo stesso effetto, un foglio carta o un fazzoletto arrotolati per lungo o ancora delle foglie secche o un rametto con delle foglie secche.

Scelta l’esca, selezionate dalla legna a disposizione dei rametti più sottili e disponeteli a forma di vulcano facendo attenzione che rimanga in mezzo uno spazio vuoto. Se avete scelto come esca le foglie secche posizionatele al centro e accendetele con un fiammifero. Altrimenti accendete il foglio di carta, il rametto o l’accendifuoco e posizionateli successivamente al centro. Una volta che i rametti più piccoli avranno iniziato a bruciare, aggiungete poco alla volta legna sempre più grande. Con un pò di pratica riuscirete ad accendere un fuoco in 10 minuti con un solo fiammifero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *