Poco conosciute, ma estremamente versatili e originali, le maschere per decorare permettono di realizzare facilmente fregi s pareti e su mobili. La costruzione, così come l’impiego di queste maschere è di facile esecuzione e consente di dare un tocco personale alla casa decorando muri e mobili che possono sembrare cupi.

Occorrente
Carta da lucido
Matita
Carta carbone
Cartoncino oleato
Un bisturi
Bacchette di gesso bianco
Una squadra
Pennelli
Pittura
Una tavolozza
Utensile a lama
Nastro adesivo di carta

Per quanto riguarda la costruzione, dovrai iniziare creando anche tu stesso il disegno, oppure copiarlo da una stampa. Stendi sull’originale un foglio di carta da lucido, quindi riporta su di esso il disegno. A questo punto, il disegno così tracciato su questo foglio dovrai trasferirlo, mediante carta carbone, sul cartoncino oleato, facendo attenzione a ripassare bene e attentamente il contorno con una matita a punta adeguata.

Quindi, continuando nel lavoro, dovrai appoggiare il cartoncino oleato su un piano di lavoro adatto, ovvero liscio e piano e taglia accuratamente le varie forme. Un bisturi di precisione, con impugnatura rotonda, ti sarà di grande aiuto per questa operazione. A questo punto, una volta realizzata la maschera, dovrai confrontarla con il disegno originale. Infine rifila ogni eventuale bordo irregolare in modo da ottenere delle righe perfettamente pulite e continue.

Una volta creata la maschera, dovrai passare alla tracciatura a parete se vuoi decorare questa. Quindi inizia a suddividere accuratamente la superficie per creare una traccia che consente l’esatto posizionamento delle maschere. Traccia quindi una linea orizzontale con il gesso. I riferimenti verticali puoi tracciarli con il gesso, aiutandoti anche con la squadra appoggiata alla linea orizzontale. Usa gesso bianco per non macchiare la pittura.

Quando avrai fatto, dovrai controllare con la maschera, di aver tracciato esattamente i riferimenti. Linee di riferimento a matita e tacche sulla maschera ti aiuteranno a tenere ben allineato il disegno. Adesso puoi procedere alla decorazione, quindi attacca la maschera in posizione con del nastro adesivo di carta. Ora, se devi impiegare più colori, applicane uno pervolta. Passa con piccoli colpetti il pennello applicando più strati di pittura.Usa una tavolozza mettendogli sopra poca pittura per volta. Intingi il pennello e picchiettalo sulla tavolozza fino a che sia quasi asciutto per evitare colature.

A questo punto, quando avrai fatto, negli angoli dovrai piegare la maschera affinchè il disegno sia e risulti continuo a fine lavoro. Incidila delicatamente con un coltello per poterla piegare. Giunto a questo punto del lavoro, e quando avrai steso il primo colore, passa ad applicare anche l’eventuale secondo, ma fai attenzione che il primo sia ben asciutto, allineando con molta cura la maschera per fare combaciare i colori. Tieni la tenuta con un utensile a lama.

Se intendi decorare dei mobili con questo sistema, la tecnica è più o meno la stessa della parete. E’ necessario che posizioni la maschera correttamente, sui mobili però occorre che tu faccia attenzione alle modanature, quindi fai in modo da non dover pitturare su di esse. Fai attenzione a non imbrattare gli orli del disegno e quindi non sovraccaricare il pennello e non usare una pittura troppo liquida.

Nel caso di un vecchio mobile potrebbe essere necessario che tu prima tolga la vecchia pittura e lo ripassi con della nuova. Ora, per centrare il disegno, traccia con il gesso, sulla superficie, le diagonali, in modo che corrispondano a quelle che hai marcato sulla maschera. Una volta fatto, potrai passare la pittura nel modo spiegato nei passi precedenti, tenendo conto che anche qui puoi usare più di un colore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *