Le carote sono fra gli ortaggi più utilizzati in cucina. Tutti sono a conoscenza delle proprietà straordinarie che esse presentano in campo culinario. Ma forse meno note risultano quelle terapeutiche e cosmetiche. La tintura oleosa di carote è molto usata in cosmesi perchè migliora lo stato delle pelli secche e screpolate, specie d’inverno, ma addolcisce oltretutto le rughe. Alcuni anni fa ho avuto modo di apprendere il procedimento per ricavare dalle carote la tintura oleosa. La preparazione, nonostante richieda un certo tempo, diciamo, di “maturazione”, non ha niente di complicato.

Pesa 10 g di carote. Puliscile con la massima cura. In casa avrai senza dubbio un tagliere, prendilo e affetta su esso, formando delle listarelle, le tue carote. Una volta preparate, disponile in un capiente vassoio (meglio se di legno). Lasciale asciugare, per circa 20 giorni, in in un luogo possibilmente ventilato e asciutto (magari se hai una cantinola con le feritoie sulla porta farà proprio al caso giusto).

Devono raggiungere una buona essicazione. E’ una cosa molto importante, devono presentarsi completamente prive dell’acqua che contengono. Per assicurarti che ciò sia avvenuto, chiudile per due giorni in un vasetto. Se sulle pareti del recipiente di vetro non vedrai comparire, dopo due giorni. tracce di umidità, allora puoi essere certa che il processo di disidratazione è stato completato. Passa senz’altro allo stadio successivo.

Versa 1 dl di olio di semi in un vasetto e immergici le listarelle essiccate di carote. Lasciale così nell’olio per 2 giorni. Terminato questo periodo, la tua tintura oleosa di carote è pronta. Usala per addolcire le eventuali rughe che hai notato sul tuo volto, ma anche per intervenire sullo stato della pelle, qualora essa presentasse screpolature. Applica questa tintura naturale con costanza e pazienza, associandola anche a massaggi rotatori benefici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *