Se ti piace andare a pesca, passare il tuo tempo libero a contatto col mare, puoi provare ad apprendere questa nuova tecnica molto divertente, spassosa e redditizia. Potresti davvero rimanere sorpreso dalla quantità, qualità e prestigio delle tue prossime catture.

Recati presso un rivenditore di fiducia, acquista una canna in carbonio alto modulo, in due sezioni, della lunghezza compresa tra i 2,70 ed i 3 metri. La canna deve avere un’azione di punta ed una potenza di lancio 20-60 grammi. Acquista un mulinello di taglia 4000 con un rapporto di recupero basso, da abbinare alla canna in questione.

Imbobina il mulinello con una bobina da 135 metri di filo trecciato della misura di 20 libbre. Acquista 5-6 squid jigs di forma e colori diversi. I jig più funzionali sono quelli delle case Yamashita e Yozuri, nelle misure da 20, 30, 60 grammi che potrai utilizzare nelle condizioni marine più disparate.

La montatura è semplicissima, devi costruire uno shock leader di circa 60-80 centimetri con del fluoro carbon del diametro 0,40 mm che ti servirà da terminale. Collega allo schock, mediante un nodo palomar, un moschettone in acciaio inox da 20 libbre. Inserisci uno squid jig che ti piace, inizia a lanciare e recuperare lentamente, facendo saltellare il gambero finto sul fondo. Con un pò di tecnica e costanza farai sicuramente delle belle catture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *