Di varietà di prezzemolo ce ne sono differenti, addirittura anche quella a grosse radici che sviluppa un fittone dal sapore aromatico come le foglie.

In questa guida ho inserito alcuni semplici consigli su come puoi facilmente e velocemente iniziare a coltivare questa pianta nel tuo orto.

Nonostante si adatti a freddi comunque non eccessivamente intensi, il prezzemolo predilige climi temperati. Come terreno ideale dovresti scegliere quello di medio impasto, ben dotato di sostanza organica, pH 6,5-7. Prima di avviare la semina ti conviene effettuare una concimazione con letame maturo ad una profondità di 20-30 cm.

La semina la puoi praticare direttamente nell’orto da febbraio a settembre, distribuendo a spaglio 1-2 g di seme per metro quadrato di superficie ad una profondità di pochi millimetri. Oppure lo potresti seminare a file mantenendo una distanza di circa 2-4 cm su ogni fila e di circa 20 cm tra le file.

Come attenzioni colturali dovresti annaffiare costantemente per mantenere l’umidità del terreno, scerbare per eliminare le erbe infestanti e zappettare per arieggiare il terreno. Per dettagli è possibile vedere questa guida sulla coltivazione del prezzemolo su questo sito. La raccolta la puoi praticare a scalare per molti mesi dell’anno prelevando le foglie più grosse o tagliando la pianta a pochi centimetri dalla base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *